Disinfestazione

Per disinfestazione intendiamo un servizio mirato a prevenire o a debellare possibili infestazioni di qualsiasi tipo di insetto o parassita, nocivo o molesto.
Un'adeguata informazione sulla biologia dell'infestante permette un intervento di maggiore efficacia e successo.
Il primo passo, dunque, per un corretto servizio di disinfestazione, è quello di effettuare un sopralluogo che consenta di individuare il "nemico" da combattere e di raccogliere informazioni utili sull'ambiente infestato.
Spesso, infatti, il controllo di insetti e parassiti non si risolve solo mediante l'impiego di sostanze più o meno tossiche ma grazie alla comprensione di dove e quando è più opportuno eseguire l'intervento.

Le specie più comuni e pericolose per cui operiamo sono le seguenti:

Mosche
  Punto forte delle mosche è la possibilità di trovare un enorme numero di luoghi idonei alla ovodeposizione ed allo sviluppo delle larve.
L'elevata velocità riproduttiva consente alle mosche di sviluppare numerose generazioni, in particolare nei mesi più caldi le generazioni possono accavallarsi e nel luogo infestato si ritrovano simultaneamente uova, larve, pupe e mosche adulte.
L'intervento può consistere nell'utilizzo di insetticidi, trattamenti antilarvali, trappole luminose a pannelli collanti, lampade UV, porte ad aria, reti di protezione, applicazione di insetticidi ad azione residuale (mediante l'individuazione di pareti solitamente alloggio delle mosche durante la notte).
     

Zanzara tigre e zanzara comune
  Le zanzare possono essere veicolo di malattie infettive per l’uomo e gli animali.
La capacità di pungere altri animali e prelevarne i fluidi vitali, ricchi di proteine necessarie per il completamento della maturazione delle uova, è esclusiva solamente nelle zanzare femmine, mentre gli adulti maschi si nutrono di oli vegetali.
Loro habitat naturale per la riproduzione e l'allevamento delle larve sono le zone umide e calde, e l’acqua stagnante. Questo tipicamente per ogni specie di zanzare, sia per quelle “notturne”, che per quelle Tigri, attive soprattutto durante il giorno.
La disinfestazione consiste tipicamente nell’uso di insetticidi per zanzare adulte, e di larvicidi, che spesso bonifica per intero la zona colpita.
Eliminare assolutamente ristagni d’acqua, sottovasi con acqua, tenere sempre l’erba dei giardini sfalciata, come del resto le siepi ed evitare di bagnare molto soprattutto i giardini.
     

Formiche
  La disinfestazione delle formiche, richiede un trattamento sistematico.
E’ importante riconoscere la specie di formiche, per ottenere informazioni più dettagliate per l’ esecuzione del trattamento.
Sono essenzialmente attratte dal cibo, e da tutto ciò che può essere appiccicoso ed appetibile; si possono insediare sotto il pavimento, dietro al battiscopa o gli stipiti della porta.
Situazioni favorevoli alla formazione di colonie possono essere scarsa pulizia ed igiene, ristagno di umidità, strutture in legno che toccano basamenti umidi, perdite d’acqua dai tubi, crepe nelle fondazioni o nelle infrastrutture superiori, composizione e profondità del terreno nei giardini, presenza di piante infestate da insetti che producono melata ( afidi, metcalfa ...).
     

Calabroni e vespe
  Al momento attuale non vi sono valide indicazioni circa l’efficacia di interventi di prevenzione. Sebbene sia possibile in generale individuare le parti di edifici che più si prestano ad ospitare i nidi delle vespe, risultano spesso inefficaci i trattamenti effettuati per impedire la formazione dei nidi nel tempo.
La lotta alle vespe pertanto è rivolta alla eliminazione quanto più precoce possibile dei nidi, in particolar modo di tutti quelli ubicati in posizioni tali da costituire pericolo per le persone che abitano o lavorano nell’edificio o nelle vicinanze.
Si utilizzano formulati pronti all’uso a base di piretroidi sinergizzati con piperonil butossido ed in grado di bloccare il movimento delle ali per la presenza di appositi solventi. L’insetto caduto a terra ed incapace di riprendere il volo diviene inoffensivo e muore nel volgere di poco tempo.
La presenza nel formulato insetticida di un piretroide ad azione residuale (es. cipermetrina, permetrina) controlla le vespe che per qualche giorno continueranno a volare in prossimità del favo. Nei sottotetti ove si deve intervenire contro vespe o calabroni, può essere utile l’impiego di un formulato insetticida ad azione fumogena. Il fumo insetticida permette di abbattere parte degli insetti o comunque li rende meno capaci di compiere reazioni veloci.
     

Blatte
  La lotta alle blatte è estremamente importante, in quanto questi insetti possono rappresentare vettore per svariati microrganismi patogeni (tra cui Enterobatteri, stafilococchi e micobatteri) ed altri parassiti (nematodi e cestodi) pericolosi per l’uomo e per altri animali).
Inoltre la presenza delle blatte detti anche scarafaggi è in grado di danneggiare partite di derrate alimentari che possono essere contaminate da escrementi, da frammenti di blatte morte.
Bisogna inoltre ricordare che sono i principali infestanti delle linee fognarie, pozzetti, tombini, tubazioni ecc. mentre per quanto riguarda blatta germanica ha la particolare caratteristica di rifugiarsi in fessure che permettano di sentire il contatto con la parte dorsale del corpo ( tigmotattismo ). Altra necessità per la blattella germanica è la presenza di cibo, di conseguenza è usuale trovarla in bar, ristoranti, magazzini di derrate, ma molto frequentemente anche nelle abitazioni, in punti umidi e caldi (per questo chiamata blatta fuochista) come ad esempio tinelli, spazi dietro e sotto frigoriferi o lavatrici, bagni.
     

Pulci e zecche
  Le pulci sono parassiti esterni che si nutrono del sangue di mammiferi e uccelli (ematofagi). La "stagione delle pulci," in cui gli adulti sono attivi, è l'estate o l'inizio dell'autunno. Il numero di individui che sopravvivono all'inverno dipende dalla temperatura dell’inverno stesso e il tasso di sopravvivenza è massimo negli inverni meno freddi. La maggior parte di essi passano l'inverno nella fase di larva o pupa).
L'importanza patogena degli Aphaniptera, pur non potendosi paragonare a quella dei ditteri, risulta tuttavia notevole. Nella maggior parte dei casi la pulce dell’uomo ( Pulex irritans Linnaeus) è più molesta a causa dei suoi movimenti sulla cute che per le sue punture; provoca al suo ospite solo fastidio (arrossamento cutaneo e un prurito importante ), tuttavia, alcune persone e alcuni animali possono soffrire di allergia alla saliva delle pulci, e riportare questi sintomi in forme particolarmente violente. In casi estremi, ripetuti morsi di pulce possono causare anemia nell'individuo ospite.
L'infestazione di pulci in una abitazione deve essere combattuta con strumenti che interrompono il ciclo di vita della pulce, impedendone la riproduzione, questo può essere effettuato grazie alla nostra disinfestazione pulci professionale.
In questi interventi solitamente si utilizzano insetticidi ad azione abbattente a lunga persistenza che eliminano le pulci.
Questi prodotti allontanano le pulci dagli animali come le pulci nei gatti e pulci nei cani, ma anche dalle zecche, ma non difendono il proprietario o l'abitazione, è per ciò molto importante controllare tappeti e divani e moquette.
Per animali domestici come cani e gatti esistono prodotti veterinari di vario genere che contrastano l'infestazione da parte di pulci.

Ventura Ice Blasting di Ventura Enrique Yoandrys - via Rimini 42, 36077 Altavilla Vicentina (VI)
tel. 342 1645424 - e-mail: venturasgmail@yahoo.com
P.Iva 03832220242